Progetti: mali e beni comuni

Ansie mediterranee

Siamo circondati da territori inquieti, ormai lo sappiamo. Ma tra le nuove minacce si sta affacciando quella dell’ISIS, lo Stato Islamico che sembra stia rapidamente occupando i vuoti di potere dell’area mediorientale. Nei primi mesi del 2015 ne parleremo con il sociologo Renzo Guolo e con l’esperto di geopolitica Lucio Caracciolo.


Nostro&Loro

bloc-notes-icone-3848-128
Leggi…

Altro argomento, altro dibattito che vale la pena tenere aperto: i beni comuni. Ci interrogheremo sugli aspetti legali e sulla definizione di “bene comune”, categoria assai ampia in cui si possono far rientrare l’acqua, il suolo, il paesaggio, ma anche le leggi e la cultura. Ciò che accomuna tutti gli elementi di questo insieme è che vanno difesi attivamente e collettivamente. Comprenderne la necessità è una delle azioni indispensabili per la loro difesa.


Memorie di guerra in tempi di pace

Il 2015 sarà l’anno delle rievocazioni. Il centenario dell’entrata del nostro Paese nel primo conflitto mondiale sarà lo spunto per riflettere sulla nostra storia e sul nostro futuro: nel corso dell’anno contiamo di dedicare almeno un paio di incontri su questo argomento.


La dignità della fine – la libertà dell’inizio

bloc-notes-icone-3848-128
Leggi…

Tra scandali e preoccupazioni economiche, le questioni bioetiche affiorano a solo a tratti nella cronaca del nostro paese: infiammano gli animi per qualche settimana e poi riaffondano nell’oblio delle istituzioni. In attesa di leggi robuste e pragmatiche a tutela di medici e pazienti, continuiamo a tenere aperto il dibattito anche tra di noi. Il 7 novembre abbiamo affrontato gli  aspetti filosofico-morali del fine vita con  Patrizia Borsellino ,  mentre il 28 novembre abbiamo incontrato Lucia Busatta, esperta di biodiritto dell’Università di Trento. L’argomento non è ovviamente esaurito. Nel corso dell’anno ci proponiamo di affrontare anche la questione – per certi versi ancora più complessa e controversa – dell’inizio vita.


Homo 2.0

bloc-notes-icone-3848-128
Leggi…

Tra gli argomenti sempre aperti c’è anche l’ambivalente rapporto tra i…vecchi homo sapiens e le nuove forme di comunicazione, in particolare i social network. Abbiamo già affrontato l’argomento dal punto di vista antropologico con Marino Niola e sotto il profilo più propriamente “tecnico” con il Gruppo Ippolita. Chissà, forse anche in futuro ci sarà qualcosa di nuovo da dire.

Dialogare per crescere