Leila El Houssi – Gennaio 2016

Primavera egizianaDal punto di osservazione della nostra sponda del Mediterraneo, la figura della donna è letta quasi come un “indicatore” del livello di libertà individuale e spesso siamo tentati di ridurre la questione all’elementare dualismo velo/non velo. Quasi come se le donne rappresentassero passivamente una cartina di tornasole per misurare la “democratizzazione” di uno stato islamico. La realtà, come sempre, è estremamente articolata, complessa e stratificata e si manifesta in forme assai differenti tra le diverse aree geografiche.

Come si è evoluta nella storia recente del Nordafrica la consapevolezza della parità di genere? Quale è stato il ruolo delle donne nell’evoluzione delle società islamiche del Nordafrica? In particolare, quanto è stata determinante la partecipazione femminile alle manifestazioni delle primavere arabe?

Cercheremo di rispondere a queste domande con l’aiuto di Leila El Houssi, storica ed esperta di paesi arabi.

Mercoledì 13 gennaio 2016 alle ore 20.45 presso la “Saletta Verde” del convitto Toniolo in Via Galilei a Conegliano

Per saperne di più:

Leila El Houssi – Tunisia, Egitto e Marocco tra femminismi e movimenti femminili

Margot Badran – Islamic feminism: what’s in a name?

Dialogare per crescere